mercoledì 2 aprile 2008

E i caprioli?


Vicino casa mia c'è un gruppetto di 6 caprioli bellissimi, che saltellano con il loro culetto bianco in mezzo ai campi ed in mezzo agli alberi, e che ultimamente si fanno vedere un pò più spesso...

Li vedo la mattina quando vado a lavorare e la sera quando rientro. A volte mi attraversano la strada all'improvviso (ma tanto in quel punto di solito vado pianissimo perchè la strada è sterrata e piena di buche) e una volta mi sono fermata a guardarli. Era sera e sono sbucati dal gruppetto di alberi fitti fitti che costeggia la stradina sterrata. Mi guardavano immobili, con le orecchie belle dritte a captare ogni mio rumore e la zampina davanti pronta a scattare.
Ci siamo fissati per un bel pò.

Dopodichè credo abbiano capito che ero innoqua e piano piano hanno ricominciato a muoversi e a mangiare l'erbetta fresca.

Li ho salutati e me ne sono andata contenta come una pasqua.

Ero ufficialmente diventata l'amica della banda di caprioli.

Il problema è che ora stanno per costruire una strada che passerebbe proprio in mezzo al campo e al boschetto dove loro scorrazzano abitualmente e temo proprio che presto si allontaneranno e non li vedrò più. Che tristezza...

Ma prima di progettare le strade, non si dovrebbero informare se nei dintorni ci sono bande di caprioli dal culetto bianco??? Uffa.

4 commenti:

Vale ha detto...

L'ultima volta che ho visto dei caprioli ero in Trentino, e avevo 10-12 anni. Sono bellissimi...e sarebbe un peccato che tu dovessi perderti uno spettacolo del genere.
In città ci sognamo esperienze come queste...io per ora mi commuovo persino coi merli che si fanno il bagnetto nel mio giardino.

Nina ha detto...

Che meraviglia!!! E che palle ti pareva che la modernità non debba cementare tutto!!! Speriamo che la strada non si faccia, ce ne sono già tante!!

Andrea ha detto...

bellissimi i caprioli!! ti chiedo una cosa qui perchè ho visto che non c'è la mail: ma per caso fai parte delle Azadeh?? e le lezioni le avevi al Let's dance?

Mintaka ha detto...

Si Andrea faccio parte delle Azadeh! Com'è piccolo il mondo... o meglio, il Web ;-P