domenica 30 agosto 2009

Recensione: La favolosa (doppia) vita di Isabel Bookbinder

di Holly McQueen

ISBN: 978-88-200-4511-1



Questo libro è uno spasso assoluto, cavalca l'onda della "Chick lit" ovvero quel filone destinato a donne dai 25 ai 40 anni circa caratterizzato da protagoniste in carriera (settore moda o editoria), con il pallino dello shopping ecc. ecc. L'esempio principe è "I love shopping" di Sophie Kinsella, appunto.

Isabel è una ragazza con un lavoro mediocre alla redazione di un quotidiano e sogna di diventare scrittrice, peccato che non fa nulla di concreto per realizzare questo obiettivo, anzi si perde in mille cose inutili tipo: cosa indossare al party di lancio del suo primo romanzo, o che programma fitness seguire per diventare una scolpita taglia 40 in tempo per presenziare a talk show e trasmissioni televisive.

La protagonista è persa nel mondo scintillante che lei stessa si crea e che cozza continuamente con quella che è la realtà dei fatti; mente al padre, che la crede coprire un ruolo di prestigio all'interno della redazione, mente a chiuque le capiti sotto tiro fingendo di essere in procinto di firmare contratti milionari con case editrici, tutto questo con grandissima nonchalance. Ma prima di tutto mente a se stessa, perchè sotto sotto lei sa di non essere nata per fare la scrittrice... è solo che... sarebbe così cool! Tutto questo genera una serie di equivoci a cascata, che però non intaccano minimamente lo smalto di Isabel che continua anzi ad avere la testa tra le nuvole ed una fantasia sconfinata.

E' una lettura leggera e veloce, molto spassosa anche se gli ingredienti che la compongono forse sono un pò "triti", nel senso che sono più o meno gli stessi che caratterizzano tutti i libri di questo filone.

Tra l'altro, è da poco uscito il seguito, "Isabel Bookbinder si dà alla moda", e credo che leggerò anche questo, quando avrò voglia di leggerezza.

1 commenti:

Laura CheBirba ha detto...

io ho letto "le disavventure di una wedding planner" e nei giorni scorsi ho comprato questo... poi prenderò anche gli altri della serie...non so quanti sono in realtà, di certo ce ne è un terzo...
se ti va di passare in visita sul mio blog sei la benvenuta!
Laura